AlittleMarket Chiude: tutti i motivi per passare a Etsy

Ciao a tutte Creative, qualche giorno fa mi è arrivata la tristissima novità che Alittlemarket Chiude. Chiude perché assorbito dal colosso Etsy. Nel 2014, infatti  A little Market si è unito al leader globale Etsy per  accelerare lo sviluppo dell’ handmade in Francia e Italia. Ma Il Gruppo Etsy ha recentemente deciso focalizzare tutti gli sforzi su una sola piattaforma. E così il 3 luglio abbiamo ricevuto questa doccia fredda.

Alittlemarket Chiude

Cosa accadrà ora che ALittleMarket Chiude?

Ora che Alittlemarket Chiude possiamo scegliere se migrare ad Etsy ed usufruire dei vantaggi che saranno riservati a chi migra da ALM oppure aprire uno shop da altra parte. Su questo articolo sulla chiusura di Alittlemarket lo staff spiega tutti i passaggi da seguire per migrare ad Etsy.

Inoltre stanno già nascendo numerose iniziative indipendenti come questa Le idee della vale, di Valentina, una rappresentante regionale di Alm.

Se decidete di migrare ad altro Marketplace leggete questo articolo di Unideanellemani, qui vengono elencati i pro ed i contro delle principali piattaforme.

Su etsy è gia presente un team per le ex di ALM, se volete supporto li lo troverete sicuramente!

Cosa fare In questa fase di passaggio?

La cosa più utile da fare in questo momento è mettere online tutte le inserzioni inattive e trasformtele in altre nuove inserzioni disponibili e migrare ad Etsy.

In questo modo non solo potremo usufruire di inserzioni free che ci saranno date, ma potremo avere molte agevolazioni (per il momento ancora sconosciute) per la gestione dello shop.

Che fine faranno tutti i link e le immagini del mio shop?

Devo essere sincera, il 3 luglio dopo la notizia mi è arrivato un momento di sconforto. Ho subito pensato di perdere tutto il mio lavoro sulla SEO del mio shop. Di perdere quindi la pole position delle immagini su google nelle ricerche per le mie parole chiave.

E Pinterest?? a cosa punteranno tutte le immagini pinnate e ripinnate centinaia di volte?

Dove porteranno tutti i link delle inserzioni lasciati in giro nel web?

Per il momento attiveranno un redirect al nuovo shop su etsy

Un redirect è un reindirizzamento da un indizzo web ad un’altro. Per non perdere tutto il vecchio traffico del nostro shop è importantissimo migrare ad Etsy.

Questo redirect sarà garantito fino a settembre, appena avrò risposte piu certe vi avviserò!

Cosa fare ora

1) Mettere online tutti gli articoli inattivi e trasformteli in altre nuove inserzioni disponibili

2) Avvisare tutti i clienti della migrazione con un messaggio privato contenente i vostri contatti. Ecco un esempio:

IMPORTANTE:
Questo shop migrerà su Etsy a causa della chiusura della piattaforma AlittleMarket. Per rimanere aggiornata e ricevere l’indirizzo del nuovo shop iscriviti a questa lista:

 www. link mailing list (in questo articolo F. Baldassarri ti spiega l’importanza della newsletter e di avere altri canali di vendita)

Oppure visita la sezione contatti del mio blog

www.mio sito/contatti/

PER COMUNICAZIONI IMPORTANTI O RELATIVE A ORDINI IN CORSO SCRIVIMI A QUESTA MAIL

la mia mail@mail.com

Di seguito tutti i miei social:

link alla pagina Facebook, Instagram …  ecc

 

3) Inserire il precedente messaggio nella descrizione dello shop, nella descrizione del profilo, nel wall… riassumendo dappertutto nello shop.

4) Creare il nuovo shop su etsy usufruendo delle 40 inserzioni gratuite tramite i codici disponibili. Ecco alcuni link:

http://etsy.me/1RFm2UI

http://etsy.me/2tPxmJh

comunicate i vostri nei commenti e saranno aggiunti a questi

4) Sostituire subito tutti i link del vecchio shop con il nuovo shop.

 

Altri passaggi saranno comunicati in questo articolo.

 

Se hai altre idee suggerisci nei commenti cosa secondo te possiamo fare in più!

Le creative Anna e Rosa

 

2 pensieri riguardo “AlittleMarket Chiude: tutti i motivi per passare a Etsy

  1. Grazie Rosa per averci spiegato meglio. ALM era stato già chiaro nel suo articolo, ma sembra che in alcuni gruppi dedicati amino invece creare la confusione: eppure è tutto così chiaro 🙂

Lascia un commento